L’Agenda OCSE per innovare il settore pubblico

di Marco Bevilacqua

Abstract (EN) | Almost a decade later, the recommendations published by the OECD in 2015 on public sector innovation remain programmatic and relevant. However, the non-binding nature of the principles expressed in the report does not guarantee their uniform application among member countries, thus risking to stimulate a differentiated administrative development between continents. The analysis tackles both the virtuous aspects of the OECD Agenda and the critical ones, such as the lack of a financing plan to support the administrative reforms recommended to national governments.

Abstract (IT) | A distanza di quasi un decennio, le raccomandazioni pubblicate dall’OCSE nel 2015 in materia di innovazione del settore pubblico mantengono il loro carattere programmatico e l’intrinseca attualità. Tuttavia, la natura non vincolante dei principi espressi nel report non ne garantiscono l’applicazione uniforme tra i Paesi membri, rischiando così di incentivare uno sviluppo amministrativo differenziato tra continenti. Il commento al report pone in luce sia gli aspetti virtuosi dell’Agenda OCSE sia quelli critici, come la mancata previsione di un piano di finanziamento a supporto delle riforme amministrative raccomandate ai governi nazionali.

89.94 KB
0 download